In questo articolo parleremo di:

COS’È L’ARTROSI

CAUSE 

I SINTOMI PIÙ DIFFUSI 

COME AGISCONO I TRADIZIONALI FARMACI DA BANCO

COME L’OLIO DI CBD PUÒ ESSERE DI AIUTO A CHI SOFFRE DI ARTROSI

COS’È L’ARTROSI

L’artrosi è una patologia degenerativa cronica di natura non infiammatoria che viene associata all’invecchiamento. Insorge soprattutto dopo i 50 anni e colpisce le articolazioni e le cartilagini che si usurano e si irrigidiscono causando forti dolori.

CAUSE DELL’ARTROSI

Non sono riconosciute cause specifiche dell’ artrosi, ma una serie di fattori che in compresenza possono alterare l’equilibrio tra articolazioni e cartilagini. Tra queste cause sono state individuate:

  • Obesità
  • Disfunzioni ormonali
  • Invecchiamento
  • Fattori meccanici (che in qualche modo possano aver inficiato il corretto funzionamento articolare)
  • Ereditarietà

I SINTOMI PIÙ COMUNI DELL’ARTROSI

I sintomi più diffusi dell’artrosi sono 

  • Dolore alle articolazioni, anche in stato di riposo, che può colpire gli arti periferici, le anche, la colonna vertebrale, e, molto diffuso soprattutto tra le donne, al ginocchio.
  • indolenzimento nella zona interessata da artrosi
  • Rigidità e riduzione della flessibilità 
  • Contrattura muscolare

LE CURE TRADIZIONALI PER L’ARTROSI

L’artrosi non può essere curata. Trattandosi di una patologia degenerativa si può adottare una terapia conservativa con ginnastica dolce, integratori e antinfiammatori, per i casi meno gravi. Se lo stato della patologia è avanzato vengono prescritti farmaci da banco come antireumatici ed antinfiammatori (spesso cortisonici) . Molto spesso vengono prescritti antidolorifici oppioidi, un approccio divenuto quasi standard quando ci si trova di fronte a dolori muscolo-scheletrici. Questo tipo di trattamento comporta rischi importanti come la dipendenza, che in molti casi possono offuscare i reali benefici della terapia. 

Lo step finale è la sostituzione chirurgica dell’articolazione danneggiata.

COME L’OLIO DI CBD PUÒ ALLEVIARE I SINTOMI DELL’ARTROSI

Lo scopo principale dei trattamenti nei casi di artrosi è quello di ridurre il dolore e l’infiammazione, cercando di contenere il danneggiamento dell’articolazione. L’approccio della maggior parte dei trattamenti medici fa ricorso, come abbiamo visto, ad antidolorifici oppioidi o antinfiammatori a base di cortisone.

Il cannabidiolo o CBD è già largamente conosciuto e utilizzato da secoli a scopi terapeutici per il trattamento del dolore. Purtroppo la letteratura scientifica ha ancora diverse lacune sull’utilizzo del CBD nel trattamento del dolore, ed in particolare sul trattamento di pazienti affetti da artrosi. Una recente revisione scientifica ha evidenziato questa lacuna, sottolineando però come “recenti ricerche abbiano dimostrato l’efficacia del CBD nel ridurre la risposta al dolore endogeno nei modelli animali soggetti a condizioni artritiche acute” ma come manchi “una nuova ricerca di alta qualità che indaghi sull’uso del CBD nelle malattie muscoloscheletriche umane”. Questa lacuna è dovuta in buona parte al percorso legislativo travagliato che il CBD ha dovuto affrontare e che sta ancora affrontando per entrare a pieno titolo tra i medicinali.

Nonostante la doverosa premessa sull’assenza di una letteratura scientifica esaustiva, abbiamo a disposizione diversi articoli scientifici che si basano su casi aneddiotici di esperienze positive sull’utilizzo del CBD per la cura del dolore, e in particolare in caso di artrosi avanzata. L’orientamento scientifico è propenso a credere che il cannabidiolo possa rappresentare un valido aiuto nel trattamento dei sintomi dell’artrosi in virtù delle sue proprietà.

EFFETTI SUL SISTEMA ENDOCANNABINOIDE

Il CBD ripristina l’equilibrio di alcuni endocannabinoidi che si ritiene possano avere un ruolo determinante nel bloccare i segnali di dolore.

AZIONE ANTINFIAMMATORIA A LUNGO RAGGIO

Il CBD ha proprietà antinfiammatorie che potrebbero aiutare nella riduzione del dolore in soggetti affetti da artrosi. Il CBD ha il potenziale di ridurre il gonfiore aiutando così a ridurre il dolore.

SICUREZZA

Contrariamente ai farmaci tradizionali il CBD ha pochissimi effetti collaterali e non crea alcun problema di dipendenza. Studi clinici hanno dimostrato come il CBD sia “sicuro e causi solo lievi effetti avversi” (bocca asciutta, pressione sanguigna bassa, cambiamenti nell’appetito sono gli effetti collaterali talvolta segnalati da chi lo utilizza.

LA QUALITÁ DEL PRODOTTO

L’efficacia dell’olio di CBD non può prescindere dalla sua purezza e dai metodi di estrazione. Ecohemp coltiva canapa secondo il disciplinare biologico e ha il pieno controllo dell’intera filiera, dalla coltivazione al prodotto finito. Inoltre l’olio di CBD di Ecohemp è full spectrum, ovvero ricco di fitocomplesso, terpeni, flavonoidi e altri cannabinoidi che, in combinazione con il CBD, ne potenziano l’effetto benefico, chiamato “effetto entourage”: “Cooperazione. Questo si evince dagli studi fatti sulle proprietà terapeutiche dei cannabinoidi. Ogni componente dell’estratto potenzia la propria cascata farmacocinetica in presenza degli altri componenti. Il tutto è più della somma delle sue parti”

IL BENESSERE DAL CBD

i nostri prodotti